La simmetria della scherma (e il difficile di tenere separate le cose) – 5/2019

Questione di benessere: da Bebe Vio a Mara Navarria, in pochi caratteri, tutto quello che si portano in pedana (e quello che non si portano). Fernando Alonso si sente fortunato, Tommaso Allan non si sente… spaventato.

 

Questa settimana abbiamo scelto per voi questi hashtag

    • #ESAME
    • #AUTOSTIMA
    • #FORMULA1
    • #SIMMETRIA
    • #BICCHIERE
    • #PROBLEMA
    • #OFFICINA

 

 

 

Scopriamo insieme perché.

 

#ESAME

“Il difficile è tenere separate le due cose: in allenamento non pensare a tutte le pagine che devo studiare per l’esame e in università scordarmi del fioretto. Fatto questo, è tutto in discesa”

(Bebe Vio a Daniela Monti)

 

#AUTOSTIMA

“Il calcio è fatto di sacrifici, lavoro quotidiano e ogni volta che raggiungi il tuo obiettivo ti senti più forte, più salda sulle gambe, l’autostima schizza a mille”

(Sara Gama a Daniela Monti)

 

#FORMULA1

“Non guardo indietro. Mi sento molto fortunato, conosco piloti di talento che una F1 non l’hanno mai guidata, che non hanno avuto opportunità meritate”

(Fernando Alonso a Giorgio Terruzzi)

 

#SIMMETRIA

“Nella scherma devi trovare soluzioni in maniera veloce, e poi cambiare strategia per essere imprevedibile. Benessere fisico: è uno sport simmetrico”

(Mara Navarria a Giuseppe Nigro)

 

#BICCHIERE

“Ho trovato il mio equilibrio con alimenti sani: niente zuccheri raffinati, latticini, bevande gassate, farine bianche. Ogni tanto un bicchiere di vino che aiuta corpo e spirito”

(Bruno Cerella a Sabrina Commis)

 

#PROBLEMA

“Quando qualcosa non va, c’è chi si sfoga piangendo, chi si isola. Io provo a trovare subito la ragione del problema. Non posso permettermi di spaventarmi”

(Tommaso Allan a Luca Castaldini)

 

#OFFICINA

“Io e un’alternativa? Mi piace passare giornate intere in officina con i meccanici. Se non avessi fatto il ciclista, forse avrei fatto proprio il meccanico”

(Elia Viviani a Ciro Scognamiglio)

Post Correlati

Leave a comment