Che tu vada in moto oppure giochi a basket, la parola magica dei campioni non cambia mai – 8/2019

Sacrificio. Una keyword che accomuna gli atleti, da Tony Cairoli a Nicola Natali. C’è però qualcosa in più nelle parole di questa settimana: sono quelle pronunciate da Gianluca Vialli alla consegna del Premio Facchetti

 

Questa settimana abbiamo scelto per voi questi hashtag

    • #CHANCE
    • #DUECENTO
    • #PAROLE
    • #APPLAUSI
    • #FUOCO
    • #APPRODO
    • #STUDIO

 

 

 

Scopriamo insieme perché.

 

#CHANCE

“Messaggio per i giovani: il sacrificio è essenziale se vuoi arrivare in cima, il successo non si compra. Se ti alleni mentre gli altri dormono hai più chance”

(Tony Cairoli a Giulio Masperi)

 

#DUECENTO

“Continua ad essere la mia gara, la sarà sempre, quella che guarderò in tv con più curiosità quando mi ritirerò”

(Federica Pellegrini a Stefano Arcobelli)

 

#PAROLE

“Amo la musica ma non sono capace di cantare. Mi aiuta a staccare da tutto. E a volte le parole delle canzoni sono un’ispirazione”

(Daniel Ricciardo a Luigi Perna)

 

#APPLAUSI

“Questo periodo mi ha insegnato molto e mi sto preparando meglio di quando giocavo a calcio. Quindi credo che dovrete sopportarmi ancora a lungo”

(Gianluca Vialli al Premio Facchetti)

 

#FUOCO

“Ci vuole coraggio per gestirmi perché io non ho un carattere facile… Si sa che prendo fuoco facilmente”

(Marco Cecchinato a Federica Cocchi)

 

#APPRODO

“Tokyo è un pensiero già bello. Un’emozione che ho sempre aspettato. L’Olimpiade la vedo inaspettata e divertente, l’approdo finale, l’obiettivo”

(Simona Quadarella a Stefano Arcobelli)

 

#STUDIO

“Non sono mai stato un secchione, ma a scuola mi impegnavo molto. La mattina mi alzavo alle sei per ripassare, il pomeriggio mi facevo 4 ore di palestra”

(Nicola Natali a Andrea Tosi)

 

Post Correlati

Leave a comment