Clicca sull'immagine per leggere l'articolo

Mazzara verso Tokyo: “che emozione lo Skateboard ai Giochi”

Corriere dello Sport - 22 Giugno 2021

Alessandro Mazzara sogna Tokyo e ha già il suo nome scritto nella storia dello sport.

Vive a Roma e, a 19 anni, ha fatto della sua tavola la penna per scrivere un nuovo capitolo dell’Olimpismo.

Si è raccontato ad Andrea Ramazzotti per Corriere dello Sport.

Nativo di Erice in provincia di Trapani, Mazzara rappresenterà l’Italia nelle gare di skateboard.
Si tratta di una disciplina al debutto assoluto ai Giochi Olimpici.

Non tutti gli skaters sono favorevoli alla partecipazione alle Olimpiadi  – dice l’Atleta Red Bullma questo evento aiuterà a costruire qualche skatepark anche da noi” chiosa da portavoce del movimento.  

Magari guardando le nostre evoluzioni a Tokyo – prosegue Mazzara – tanti  ragazzini si avvicineranno alla disciplina“.

Tra un trick e l’altro, il giovane atleta ripercorre le tappe iniziali della sua carriera: “Mi sono innamorato dello skate quando mio papà e mio fratello mi portarono allo skatepark di Cinecittà. Ho subito iniziato ad allenarmi e non mi stanco mai“.

La sua è una storia di miglioramento diversa da altri atleti.
Alessandro, infatti, non ha mai avuto un vero e proprio maestro: “sono sempre stato autodidatta e ho imparato guardando video e provando a replicare le acrobazie“.

Nonostante sia il più giovane del trio azzurro a Tokyo (gli altri sono Ivan Federico e Asia Lanzi) sa bene che non sarà facile impressionare i giudici e vincere: “Servirà un mix di creatività, stile e velocità“.

DMTC, in qualità di ufficio stampa degli atleti Red Bull Italia, ha chiuso una bella opportunità di Media Relations con Corriere dello Sport